Canzoni

VA L'ALPIN

Anno: 1916

Gruppo:

Testo: (Anonimo)
Musica: (Anonimo)

Menu


Va l'alpin su l'alte cime,
passa al volo lo sciator;
dorme sempre sulle cime,
sogna mamma e casolar.
Fra le rocce e fra i burroni
sempre lesto è il suo cammin;
quando passa la montagna
pensa sempre al suo destin.
Pensa, alpin, al tuo destino:
c'è il ghiacciaio da passar,
mentre vai col cuor tranquillo,
la valanga può cascar.
Pensa, alpin, la tua casetta
se la rivedrai ancor;
e poi pensa alla tua bimba
orgogliosa del tuo amor.

Tanti ha uniti una canzone
la canzone dell'Alpin
che cantiamo con orgoglio
questo è Battaglion Alpin

Note

ll testo è stato scritto sull’aria di canto intonato dai prigionieri russi catturati mentre erano impegnati in lavori di riattamento delle trincee austriache nel 1916. Il brano originale è un canto folkloristico cosacco dedicato a Stenka Rasin, capo-ribelle del Don, impiccato nel 1671. Venne adattato dalla singolare predisposizione canora degli alpini, che nella loro versione ben esprimono la nostalgia per la famiglia e la casa lontana.