Canzoni

LA SVEGLIA DEGLI IMBOSCATI

Anno: 1915

Gruppo:

Testo: (Anonimo)
Musica: Enrico Cannio

Menu


E' finita la cuccagna,
gl'imboscati fan partenza,
vanno a fare conoscenza
con il fronte che li aspetta giÓ.
Or non pi¨ privilegiati
non pi¨ figli di papa.

Addio, cuccagna addio
addio sogni beati.
La veglia degli imboscati
tutti pe '1 fronte
li farÓ partir.


Chi faceva lo scrivano,
l'attendente o l'infermiere,
chi il fornaio, chi l'usciere
per restare a fianco di mammÓ.
Oh la vita di trincea
molto bene a lor farÓ:

Addio, cuccagna addio
addio sogni beati.
La veglia degli imboscati
tutti pe '1 fronte
li farÓ partir.


Quando Ŕ pronta la tradotta
che trasporta gli imboscati,
tutti afflitti e desolati
nei vagoni stanno a sospirar.
Mentre chi Ŕ giÓ stato al fronte
sorridendo canterÓ:

Addio, cuccagna addio
addio sogni beati.
La veglia degli imboscati
tutti pe '1 fronte
li farÓ partir.

Note

Il brano Ŕ stato scritto sull'aria delal celeberrima canzone 'O Surdado 'nnamorato.