Canzoni

PASSA LA RONDA

Anno: 1924

Gruppo:

Testo: Tullio Gentili
Musica: E. Tagliaferri

Menu


Lenta va in giro la ronda
guidata dal fuoco baglior dei fanali
mentre la notte circonda
dal furto del gioco le imprese fatate
come una vera colomba del mar
l'ala di un bacio si sente sbocciar
ma tra fantasmi tremanti
di ladri e d'amanti nel raggio lunar.

Gira, gira la ronda un segnale
del rigido caporale
fa zitto marciare il plotone
pian piano e con grande attenzione
ma tutto svanisce nel vel,
che, cinge la terra e il ciel
e la ronda lontano lontano
si perde nell'ombra e va..


Ecco una coppia che investe l'idillio
e le foghe di un certo ardimento
no tollerate o permesse
non son queste cose dal regolamento
tuona un fermatevi del caporal
questo s'accosta ma un freddo l'assal
prettamente a quell'ora gli appar la signora
del proprio maggior

Gira, gira la ronda un segnale
del rigido caporale
fa zitto marciare il plotone
pian piano e con grande attenzione
ma tutto svanisce nel vel,
che, cinge la terra e il ciel
e la ronda lontano lontano
si perde nell'ombra e va..


Lieve un odor di giunchiglia
fa parte del cuor del buon caporale
questo un odor di famiglia
sospira e un timor gli fa venir male
passa una donna che sola non va
cielo mia moglie ma lui chi sar
sono il maggiore accidenti
si pianti altrimenti la sbatto in prigion

Gira, gira la ronda un segnale
del rigido caporale
fa zitto marciare il plotone
pian piano e con grande attenzione
ma tutto svanisce nel vel,
che, cinge la terra e il ciel
e la ronda lontano lontano
si perde nell'ombra e va..

Note

Valse brillante