Canzoni

MONTE NERO [II Guerra Mondiale]

Anno: 1941

Gruppo:

Testo e musica: (Anonimo)

Menu


Spunta l'alba del 16 giugno,
comincia il fuoco l'artiglieria,
il Terzo Alpini è sulla via
Monte Nero a conquistar.


Arrivati a trenta metri
dal costone trincerato
con assalto disperato
il nemico fu prigionier.


Monte Nero, Monte Nero,
traditor della vita mia,
ho lasciato la mamma mia
per venirti a conquistà


Per venirti a conquistare
abbiam perduti molti compagni
tutti giovani sui vent'anni
La sua vita non torna più.


Sotto il fuoco della mitraglia,
siamo andati tutti avanti,
e li abbiam presi tutti quanti,
settecento prigionier


Il colonnello che piangeva
a veder tanto macello:
Fatti coraggio, Alpino bello,
che l'onor sarà per te!


Ma Francesco l'Imperatore
sugli Alpini mise la taglia:
egli premia con la medaglia
e trecento corone d'or.


A chi porta un prigioniero
di quest'arma valorosa
che con forza baldanzosa
fa sgomenti i suoi soldà.


Ma l'alpino non è un vile,
tal da darsi prigioniero,
preferisce di morire
che di darsi allo straniero.


Bella Italia devi esser fiera
dei tuoi baldi e fieri Alpini
che ti dànno i tuoi confini
ricacciando lo stranier.

Note

Variante della canzone della grande guerra "Monte Nero" in voga nei primi anni '40. Riporta nove strofe della versione originale con l'aggiunta di una nuova. Le strofe driprese dal brano originale sono la I (I), la II (V), la III (II.c), la IV (III.a), VI (IV), la VII (VI), la VIII (VII), la IX (VIII) e la X (X), mentre la strofa nuova è la V.



VARIANTI:



II



a



Arrivati a venti metri