Canzoni

LA CANTATA DEGLI ALPINI

Anno: 1937

Gruppo:

Testo: Vittorio Emanuele Bravetta
Musica: Angelo Tortone

Menu


Penna alpina non torna indietro.
╚ pi¨ salda della piccozza.
Stride il ghiaccio, che sembra vetro.
Forza, in alto : si va, si va !

Siamo uniti nella cordata.
Siamo uniti nella battaglia.
La valanga, la cannonata
sono un canto : si va, si va !

Neve bianca con alba rossa,
fiamma verde sulla frontiera...
Da noi fatta, questa bandiera
l'Alpi e l'Ambe difenderÓ.

Mamma cara, quando ti lascio
io non piango, che sono Alpino.
Tutti insieme, facciamo il Fascio.
Forza, in alto : si va, si va.

Ritemprati dalla tormenta,
siamo un Fascio di giovinezza
e la guerra non ci spaventa.
Chi ci tocca, ci sentirÓ.

Neve bianca con alba rossa,
fiamma verde sulla frontiera...
Da noi fatta, questa bandiera
l'Alpi e l'Ambe difenderÓ.

Quarantanni gett˛ Menini
fuoco e sangue sugli Scioani,
ma tornarono un dý gli Alpini
a cantare sull'EndertÓ.

Di Reatto vendetta allegra
fu la presa dell'Amba d'Oro.
Monte Nero, Forcella Negra,
Picco vede, Cantore sa.

Neve bianca con alba rossa,
fiamma verde sulla frontiera...
Da noi fatta, questa bandiera
l'Alpi e l'Ambe difenderÓ.

Ogni vetta ci sembra bassa
per la penna che noi portiamo.
State in gamba! "Qui non si passa".
Chi ci tocca, ci sentirÓ.

State in gamba! Non siamo talpe
per gli artigli degli aquilotti;
il nemico che sforza l'Alpe
nel burrone sprofonderÓ.

Neve bianca con alba rossa,
fiamma verde sulla frontiera...
Da noi fatta, questa bandiera
l'Alpi e l'Ambe difenderÓ.

Note

Dedicata a S. E. Angelo Manaresi Comandante del 10░ Reggimento Alpini