Canzoni

CANTI DI TRINCEA

Anno:

Gruppo:

Testo e musica: (Anonimo)

Menu


Parte I

Dove sè stato, mio bell'Alpino ;
Dove sè stato, mio bell'Alpino ;
dove sè stato, o bell'Alpino,
che ti ha cambià colore?
E’ stata l'aria del Trentino
E’ stata l'aria del Trentino
è stata l'aria del Trentino,
che mi ha cambià colore!

Sul cappello, sul cappello che noi portiamo
c'è una lunga, c'è una lunga penna nera,
che a noi serve, che a noi serve da bandiera
su pei monti, su pei monti a guerreggiar.
Oilalà!
Evviva evviva il Reggimento
Evviva evviva il primo Alpin
Evviva evviva il Reggimento
Evviva evviva il primo Alpin

Dio del cielo,
se fossi una rondinella,
Dio del cielo,
se fossi una rondinella,
vorrei volare
vorrei volare
vorrei volare
in braccio a la mia bella.
Prendi il fucile
e vattene alla frontiera,
prendi il fucile
e vattene alla frontiera,
là c’è il nemico
là c’è il nemico
là c’è il nemico
che alla frontiera aspetta.
Parte II

Sul Ponte di Bassano
la ci darem la mano
la ci darem la mano
ed un bacin d’amor
ed un bacin d’amor
ed un bacin d’amor

Quel mazzolin di fiori
Che vien da la montagna
Quel mazzolin di fiori
Che vien da la montagna
E bada ben che non si bagna
Chè lo voglio regalar,
E bada ben che non si bagna
Chè lo voglio regalar,
Lo voglio regalare
Perchè l'è un bel mazzetto :
Lo voglio regalare
Perchè l'è un bel mazzetto :
Lo voglio dare al mio moretto
Questa sera quando vien.
Lo voglio dare al mio moretto
Questa sera quando vien.


Ed il fucile che noi portiamo,
le la difesa è la difesa
Ed il fucile che noi portiamo,
le la difesa di noi soldà.
E tu biondina,
capricciosa, garibaldina trullallà;
tu sei la stella tu sei la stella.
E tu biondina,
capricciosa, garibaldina trullallà;
tu sei la stella di noi soldà.
E le giberne che noi portiamo,
son porta cicche son porta cicche.
E le giberne che noi portiamo,
son porta cicche di noi soldà.
E tu biondina,
capricciosa, garibaldina trullallà;
tu sei la stella tu sei la stella.
E tu biondina,
capricciosa, garibaldina trullallà;
tu sei la stella di noi soldà.