Canzoni

CIVICO 88

Anno: 2002

Gruppo: CIVICO 88

Testo e musica: Civico 88 |

Menu


Presidente e parlamento, han deciso č gią il momento,
basta inganni e ribaltoni, tutti andranno all’elezioni,
Polo e Ulivo a gridare "questa Italia č da cambiare",
primo punto della lista, caccia all’estremista!

Digos, boia e questurini sono stati gią avvisati,
primi ad essere colpiti, quei teppisti ben rasati,
non abbiate alcun timore, ogni mezzo č tollerato,
con lo skinhead chiuso in gabbia, un’altro voto č assicurato!

Perderai giornate, non tornerai a letto,
ma non arriverai al CIVICO 88!
Cercherai ovunque, di sopra e poi di sotto,
ma ci nasconderemo al CIVICO 88!

Professore aggredito, gay fottuto molestato,
zero indagini in questura, il colpevole č rasato,
giorni dopo chissą come, tutto quanto viene a galla,
ma il giornale non lo dice, tutti credono alla palla!

Benpensante, deputato, giornalista ben pagato,
il terrore che ti prende č il fantasma del passato,
repressioni e impedimenti sono cose ormai normali,
ma la forza dello skinhead č nei bianchi ideali!