Canzoni

VIAGGI

Anno: 1990

Gruppo: DARKO

Testo e musica: Vincenzo Donnici |

Menu


ChissÓ quando finirÓ,
chissÓ quando passerÓ
questo cielo,
mare nero, mare ne' ?
ChissÓ quando arriverÓ,
chissÓ quando toccherÓ
questo cielo
grigio fumo e grigio inverno ?
Nel silenzio della sera
sembra un grido e una preghiera,
mare ne' .
Vento forte spazza via
fango polvere e la mia
malinconia .
Questo viaggio porterÓ
fiumi, strade e le cittÓ
sotto zero,
mare nero, mare ne' .
Nel silenzio della sera
sembra un grido e una preghiera,
mare ne' .
Vento forte spazza via
fango polvere e la mia
malinconia .
Sono viaggi organizzati,
son discorsi registrati,
tutti sanno cosa dire,
tutti sanno cosa fare,
mio Dio, per˛,
voglio uscire fuori .
Sono viaggi organizzati,
son discorsi registrati,
tutti sanno cosa dire,
tutti sanno cosa fare,
mio Dio, per˛,
voglio uscire fuori,
voglio uscire fuori .
E ci illuminerÓ
questo luna e il sole avrÓ
la sua luce,
come Ŕ chiara questa voce .
Nel silenzio della sera
sembra un grido e una preghiera,
mare ne' .
Vento gelido del nord,
quanto fiato ancora avr˛,
no, no, no .
Sono viaggi organizzati,
son discorsi registrati,
tutti sanno cosa dire,
tutti sanno cosa fare,
mio Dio, per˛,
voglio uscire fuori .
Sono viaggi organizzati,
son discorsi registrati,
tutti sanno cosa dire,
tutti sanno cosa fare,
mio Dio, per˛,
voglio uscire fuori,
voglio uscire fuori .

Note

"Quante volte ci capita di sentire ripetere "discorsi registrati". Le stesse cose sugli stessi problemi. Anche su un tema di vitale importanza come quello dell'ecologia "tutti sanno cosa dire tutti sanno cosa fare" ma nessuno poi in concreto fa nulla, lasciandosi guidare esclusivamente dall'egoismo pi¨ folle." (Intervista agli autori 1990)