Canzoni

LA PIOGGIA CADEVA

Anno: 2000

Gruppo: INDOLE

Testo: Aurelio Atzori | Musica: Indole |

Menu


La pioggia cadeva veloce sui tetti
il tuono cantava di un antico presagio
guardai le mie mani, eran colme di fango
guardai la mia gente disperata al mio fianco.
La pioggia cadeva una violenza inaudita
la pioggia cadeva distruggendo una vita
guardai le mie mani, non aveveno niente
capii in quell'istante quanto ero impotente.
La pioggia cadeva senza mai una sosta
un lampo scendeva illuminando il disastro
guardai la mia gente indaffarata al lavoro
guardai il mio paese che ci crollava a due passi.
Ti porto via con me
ti porto a vedere il mare
sali sulla mia corrente
forte e non ti lascia andare.
La piggia cadeva e non c' alternativa
quando vuole giocare vuole vincere lei!
Ti porto via con me
ti porto a vedere il mare
sali sulla mia corrente
forte e non ti lascia andare.
La pioggia cadeva non ci sono parole
le pioggia cadeva non c' niente da dire
guardai quelle mura dove c'era un canale
da qualche parte poi l'acqua doveva passare.
La pioggia cadeva ma di chi era la colpa
il fiume incolpava chi gli ha interrotto la strada
guardai la mia gente con la rabbia sui volti
guardai quelle mani avevan gi perso tutto.
Ti porto via con me
ti porto a vedere il mare
sali sulla mia corrente
forte e non ti lascia andare.
La pioggia cadeva lasciando tutto al passato
il tuono cantava di un antico presagio.
La pioggia cadeva e non c' alternativa
quando vuole giocare vuole vincere lei!