Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO IMPERIALE

Anno 1838
Serbi Dio l'Austriaco Regno,
Guardi il nostro Imperator
Nella fe' che gli è sostegno,
Regga noi con saggio amor!
Difendiamo il serto avito,
Che Gli adorna il regio crin;

Sempre d'Austria il soglio unito,
Sempre d'Austria il soglio unito,
Sia d'Asburgo col destin!
Pia difesa e forte insieme
Siamo al dritto ed al dover;
E corriam con lieta speme
La battaglia a sostener!
Rammentando le ferite
Che di lauri ci coprir;

Noi daremo beni e vite
Noi daremo beni e vite
Alla patria, al nostro Sir.
Dell'industria a' bei tesori
Sia tutela il buon guerrier;
Incruenti e miti allori
Abbian l'arti ed il saper!
Benedica il Cielo e renda
Glorioso il patrio suol,

E pacifico risplenda
E pacifico risplenda
Sovra l'Austria ognora il sol!
Siam concordi, In forze unite
Del potere il nerbo sta;
Alte imprese fian compite,
Se concordia in noi sarà .
Siam fratelli, E un sol pensiero
Ne congiunga e un solo cor;

Duri eterno questo Impero,
Duri eterno questo Impero,
Salvi Iddio l'Imperator!
Presso a Lui, sposa beata
Del Suo cor l'Eletta sta;
Di quei vezzi inghirlandata,
Che non temono l'età.
Sulla Mite in trono assisa
Versi il Cielo ogni suo don;

Salve Augusto, salve Elisa,
Salve Augusto, salve Elisa,
E d'Asburgo la Magion!
Autore - (Anonimo)- Franz Joseph Haydn
Volkshymne dell’impero Austriaco versione italiana.
Scritta sulla versione del 1836 del Kaiserhymne, fu l'inno del Regno Lombardo-Veneto sino alle annessioni della Lombardia e del Veneto al Regno d'Italia, avvenute rispettivamente nel 1859 e nel 1866. Fu suonato per la prima volta al Teatro alla Scala di Milano nel 1838, alla presenza di Ferdinando I d'Austria e Maria Anna di Savoia.

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online