Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

QUI PRESSO A TE SIGNOR

Anno
Qui presso a Te, Signor,
restar vogl’io!
È il grido del mio cuor,
l'ascolta, o Dio!
La sera scende oscura
sul cuor che s'impaura:
mi tenga ognor la fe',
qui presso a Te.

Qui presso a Te, Signor,
restar vogl'io!
Niun vede il mio dolor:
tu 'l vedi, o Dio!
O vivo Pan verace,
sol Tu puoi darmi pace:
e pace v'ha per me,
qui presso a Te.
Autore
Mottetto a 4 voci dal titolo “Qui presso a te, Signor”, altrove “Più presso a te, Signor”. Poco si conosce sulla composizione, se non che è stata attribuita a Mozart e che il testo, risalente al '900, sarebbe opera di Giovanni Colombo (1902-1992), Cardinale e poi Arcivescovo di Milano. Se ne deduce, com’è stato già fatto, che Mozart abbia composto il mottetto su tutt’altro testo, di cui però non ci è dato sapere nulla.

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online