Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO AL FANTE (DORIGO)

Anno
La cadenza d'un passo gagliardo
Che saluta la notte fuggente
Press' all' alba d'un giorno fiorente
Ci risveglia col canto guerrier.

Da vent' anni quel canto riposa
Fra gli allori di fulgida gloria,
E risorge anelante Vittoria
Sopra l'orme di patrie virtù.

Evviva il Fante,
Evviva il Re,
Evviva il Duce,
Che Dio ci die


Sono i figli di quei che sui monti,
Su nell'etere infido e sul mare
Consacrar della Patria all'Altare
Della vita e degli anni il bel fior.

Han lasciato lor campi e officine
Qui giungendo da terre lontane;
Ora veglian coll'Ombre Romane
Della Patria il novello destin.

Evviva il Fante,
Evviva il Re,
Evviva il Duce,
Che Dio ci die


E rimormoran Piave ed Isonzo
Il tuo nome, bel Fante glorioso,
E risplende dal Grappa al Nevoso
Di tua luce l'immenso valor!

È la storia di Roma e d'Italia
Che Ti grida nel cuor "Sempre Avanti"
Questi è 'l motto che agl' itali Fanti.
Il gran Duce d'Italia insegnò.

Evviva il Fante,
Evviva il Re,
Evviva il Duce,
Che Dio ci die
Autore - Pier Paolo Dorigo- Luisa Tacchinardi-Pelsini

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online