Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO DELLA DIVISIONE DI FANTERIA TIMAVO

Anno
Reggimenti di fede e di costanza,
Presentiamoci al nostro Generale!
Su lč bandiere, che Timavo avanza:
Vibrino i cuori all'inno trionfale!

Eia! Casale: intrepida legione!
Sassari! eia! ogni ardua meta elegge!
Eia, artigliere fuso col cannone:
la sfida č gioia ed il dover tua legge.

La «Timavo»! Ohe, ragazzi!
Ferro freddo e cuori ardenti:
Nel Calvario, Frasche e Razzi,
Abbiam fervide sementi;
E il cannone con noi sta:
Eia, Eia, Alala!


Chi č che vibra, innanzi ai reggimenti?
Chi č che lancia i cuori, e rende lieta
la bella morte alle anime frementi?
La parola del Capo fatta meta,

Fatta meta lontana e folgorante,
Contenuta in un nome di passione
Timavo! Esulta nel gran cuore il fante,
e l'artigliere avvampa col cannone.

La «Timavo»! Ohe, ragazzi!
Ferro freddo e cuori ardenti:
Nel Calvario, Frasche e Razzi,
Abbiam fervide sementi;
E il cannone con noi sta:
Eia, Eia, Alala!


Per fare una bandiera, una soltanto,
Dacci, o Nevoso, tutto il tuo candore;
Dateci, o folte selve, il verde manto
Tutto proteso a! cielo col suo amore.

Manca il rosso, o Timavo, alla bandiera;
Ma tu fissa i nostri occhi, o Comandante,
Giammai promessa fu piů certa e vera:
il rosso č qui, nel cuore, o Comandante!

La «Timavo»! Ohe, ragazzi!
Ferro freddo e cuori ardenti:
Nel Calvario, Frasche e Razzi,
Abbiam fervide sementi;
E il cannone con noi sta:
Eia, Eia, Alala!
Autore - (Anonimo)

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online