Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO INTERVENTISTA

Anno 1915
Tutta. Italia è un palpito d'attesa,
è un vessillo spiegato ogni cor;
da le terre irredente si é accesa
la gran fiamma, più bella del Sol!
Giù da l'Alpe, il brivido dei mari,
un'immensa fanfara, animò!
è il fremente saluto dei cari
a la Madre che a sè li chiamò :

"Dischiudiam le tombe a li eroi :
"Della Patria il grido li destò.
"Noi di Roma miriamo alla face,
"Noi d'Italia sentiamo la Storia.!
"Ne la forza di Roma è la. gloria.,
"che per noi consacrò il tricolor.
"Su nel cielo latino fiammeggia,
"scritto a. sangue un pensier che non mente :
"l'Hanno scritto le terre irredente
"e si legge nel Sol : " Liberta.".


Di speranza, un canto già s'effonde,
che dà tregua a la lotta fatal :
spiega il volo a le adriache sponde
ove arride il più santo Ideal.
Di Mazzini la sacra promessa
ci martella, con ansia nel cuor !
Il gran giorno sognato s'appressa.
Garibaldi il tuo spirto non muor !...

"Dischiadiam le tombe a li eroi :
"Della Patria il grido li destò.
"Noi di Roma miriamo alla face,
"Noi d'Italia sentiamo la Storia.!
"Ne la forza di Roma è la. gloria.,
"che per noi consacrò il tricolor.
"Su nel cielo latino fiammeggia,
"scritto a. sangue un pensier che non mente :
"l'Hanno scritto le terre irredente
"e si legge nel Sol : " Liberta.".
Autore - Italo Compagni

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online