Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO ETNEO AL DUCE

Anno 1937
Desiato Ospite de la nostra Isola,
per questi fertili monti e panpinee valli
or volgendo il piede
"SALVE", per gioia e per devota fede,

Prorompe un popolo, prorompe unanime
qui, dove il Genio tuo pel dominio
de le superbe vette
via magna indisse fino a le vedrette.

Da queste a varie valli pe' ripidi
greppi con furia talor discendono
acque die tempi avanti
disser di vaghe ninfe e di giganti.

Ed oggi irrompono quest' acque a volgere
lor forza in fulgida luce, in industrie
fantastiche, perenni,
quali giganti in manovrar solenni.

Ecco col genio de 1'uom rivolgere
la quasi inutile forza in un turbine
di lavorio fecondo,
bene e tesoro in tutto quanto il mondo.

Tale il tuo Genio superbo artefice
č stato rapido lo spirto a volvere
d un popol qui che in guerra
fiume travolge, luce e gloria sferra.

Feconda gloria che l'Etiopia inonda! - Gloria che per l'Uberia
ad ammirar si prende
donde una luce e civiltā dipende !

E a questa gloria questo gran popolo
drizza il tuo Genio! Per te l'Italia
oggi nel mondo č Diva !
Viva il gran DUCE. Il suo gran Genio viva.
Autore - S. Grassi Busā- A. Bellarmino

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online