Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

LA SONATA DEI CONGEDA'

Anno
Congedaa, congedaa, col sacchett alla man…!

Permanent, permanent

in piazza d’armi col Tenent!…”

Salta fuori, salta fuori una “cappella”,

tutta sporca e scalcinata…,

“Che cos’è questa sonata?…”

“Che cos’è questa sonata?…”

Salta fuori, salta fuori una “cappella”

tutta sporca e scalcinata…,

“Che cos’è questa sonata?…”

“la sonada dei congedà!…”.

“Congedaa, congedaa col sacchett alla man…

Permanent, permanent

in piazza d’armi col Tenent!…”.

Tra-ra-la-la-re-ra-la-la-là

Tra-ra-la-la-re-ra-là

Tra-ra-la-la-re-ra-la-la-là

Tra-ra-la-la-re-ra-là!

“Non sarà mai più la mamma

che ti chiama alla mattina…,

ma sarà la trombettina

che ti viene a risvegliar…”

Caporale, caporale di giornata

sulla porta del quartiere,

fa suonar dal trombettiere

l’adunata dei congedaa!…

L’adunata, l’adunata è già suonata

i plotoni riuniti

lasciaremo sti coscritti

con i mesi che hann, da far!…
Autore - (Anonimo)
Variante degli anni '60 del XX secolo dal canto della prima guerra mondiale "La Canzone dei congedati".

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online