Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

DIMONIOS – INNO DELLA BRIGATA “SASSARI”

Anno 1995
China su fronte,
si ses sezzidu pesa!
ch’es passende
sa Brigata tattaresa!
Boh! Boh!
E cun sa manu sinna
sa mezzus gioventude
de Saldigna.

Semus istiga
de cudd’antica zente
ch’à s’innimigu
frimmaiat su coro!
Boh! Boh!
Es nostra oe s’insigna
pro s’onore de s’Italia
e de Saldigna.

Da sa trincea
finas’ a sa Croazia
sos “Tattarinos”
han’iscrittu s’istoria!
Boh! Boh!
Sighimos cuss’olmina
onorende cudd’erenzia
tattarina.

Ruiu su coro
e s’animu che lizzu
cussos colores
adornant s’istendarde!
Boh! Boh!
E fortes che nuraghe
a s’attenta pro mantenere
sa paghe.

Sa fide nostra
no la pagat dinari!
Aioh! Dimonios!
Avanti, forza paris!
Autore - Luciano Sechi
Inno della Brigata Meccanizzata Sassari”
Testo e musica dell’allora Capitano Luciano Sechi (Sassari, 1995)
Traduzione letterale dal Sardo - logudorese:
“China la fronte, se sei seduto alzati, perché sta passando la Brigata sassarese e con la mano benedici la migliore gioventù di Sardegna. Siamo la traccia di quell’antica gente che fermava il cuore al nemico. È nostra oggi la (loro) insegna per l’onore d’Italia e di Sardegna. Dalla trincea (della Prima Guerra Mondiale) fino alla Croazia (Seconda Guerra Mondiale e guerra civile in Jugoslavia) i “sassarini” hanno scritto la storia, seguiamo le loro orme onorando l’eredità “sassarina”. Rosso il cuore, l’animo come il giglio, questi colori adornano il nostro stendardo e forti come i nuraghi siamo vigili per mantenere la pace. La nostra fedeltà non la compra nessuno (non la paga il denaro); andiamo “Diavoli”, avanti, forza insieme!”

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online