Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO DEI LEGIONARI REPUBBLICANI

Anno
Quando l’ora benedetta
suonerà della battaglia,
tutti al grido di vendetta
sfideremo la mitraglia.

Vita o morte non importa,
pur che i gioghi siano infranti;
l’ideale sempre avanti:
la Repubblica Social!

Legionario, mai non muoia
in te l’odio pei Savoia;
di Badoglio la vergogna
su t’affretta a cancellar!

Giovinezza, giovinezza,
primavera di bellezza,
nel Fascismo è la salvezza
della nostra civiltà.
Per Benito Mussolini
eja, eja, alalà!

Stretti intorno alla bandiera
degli eroi repubblicani,
balzerem dalla trincera
per l’Italia di domani.

Con la fede di Mazzini,
col valor di Garibaldi,
pugneremo arditi e baldi
per cacciar Badoglio e il re.

Legionario, mai non muoia
in te l’odio pei Savoia;
di Badoglio la vergogna
su t’affretta a cancellar!

Giovinezza, giovinezza,
primavera di bellezza,
nel Fascismo è la salvezza
della nostra civiltà.
Per Benito Mussolini
eja, eja, alalà!
Autore - (Anonimo)- Giuseppe Blanc
Il brano è scritto sull'aria di sull’aria del “Commiato [Inno degli Studenti” di Giuseppe Blanc.

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online