Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO DELL' 81° REGGIMENTO FANTERIA

Anno 1926
Fil d'oro lucente in campo lui chino
distingue la forte Brigata Forino
Onusta di gloria dispiegasi fiera
nel ciel della Patria la nostra Bandiera.
Già rulla il tamburo, già squilla la tromba
dei petti possenti già un grido rimbomba.

Evviva il Fante! O Italia a te
egli ha sacrato le braccia e il cuore
de la sua vita tutto l'ardore
è' 1 giuramento d'eterna fé.

Orsù del Peama s'intonino i carmi
s inchini il Vessillo, presentale le armi!
Precedano i Morii: Annuncia li Peama:
« Son questi gli Eroi del Colle di Lana »
Continua il Peama in suon sempre grave:
« La furia nemica spezzaron sul Piave.»

Sia gloria al fante che ci lasciò
di virtù fulgida sì raro esempio
per noi quel nomi son ara e tempio
sommo eroismo li edificò.

A noi, Mutilati, seguenti affannosi
li popolo tributa la sua apoteosi.
Or ecco composta severa s'avanza
dell"Ottantuno la forte ordinanza.
Ai morti, al Vessillo, gli sguardi fiammanti
son fissi dei prodi l’agone anelanti.

Sia gloria al fante, viva l’Italia
viva il dovere e il Reggimento,
noi sarem fidi al giuramento
evviva il Fante, evviva il Re.
W il Fante! W il Re!
Autore - Temistocle Mariotti- (Anonimo)

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online