Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO ALLA BANDIERA

Anno
O bandiera, che ai padri parlavi
la bellezza d'un sogno immortale,
quando appena battevano l’ale
le speranze tra i lutti e l'error,
oggi, ovunque tu rida ne' cieli,
oggi, ovunque tu ondeggi su i venti,
è l’ Italia che appar tra le genti
fatta grande da 1' opra e il valor.

Va,bandiera! la notte polare
te, recata da pochi animosi;
sul deserto de' ghiacci insidiosi
trionfale spiegarsi mirò;
e venivan dal regno de l'ombre
il saluto recando a lor gente
quei che corse il remoto oriente,
quei che un mondo novello cercò.

Va, bandiera ! ove caccia i fratelli
l'implacato voler del destino,
va, recando per l'aspro cammino
della Madre lontana il pensìer;
e al soldato che indura ne l'arme,
giovanetto, l'antico valor
di' che nulla pareggia nel core
la divina beltà del dover.

Lungo i lidi del mar che fu nostro,
da le Sirti al domato Ellesponto,
dove il Turco recava l'affronto
de le venete sorti al languir,
fulgi, e narra, o glorioso vessillo,
che ne l'opre di pace o di guerra
l'antichissima gente disserra
il suo varco nel grande avvenir.
Autore - Cesare Rosa- Gustavo Magrini

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online