Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

AQUILOTTO DEL MONTE NERO

Anno 1937
Splendi, splendi sul Tricolore,
Fiamma verde d'Alberto Picco;
su quel drappo l'Eroe non muore,
ma riarde di gioventù.

Il Tuo Sangue non va perduto
e nell'ora della battaglia
in noi scorre, ci porge aiuto,
ci trasfonde la Tua virtù.

Aquilotto del Monte Nero,
che sei nato sul Mare Nostro,
a chi lasci le penne e il rostro ?
Le penne e il rostro li lasci A NOI!

La Tua gloria d'Eroe ventenne
è una forza che accresce i monti.
Sorgi, PICCO, tra nere penne:
con Te sorge la nostra età !

Il Tuo nome, tra nude lame,
sventolato dai gagliardetti,
stringe i Fasci con un legame
che per sempre sanguinerà !

Aquilotto del Monte Nero,
che sei nato sul Mare Nostro,
a chi lasci le penne e il rostro ?
Le penne e il rostro li lasci A NOI!

Fiamma verde d' Alberto Picco
che la Spezia nel faro accende,
sui nemici colati a picco
l'ala invitta Ti porterà.

Con lo sguardo del montanaro,
con lo sguardo del marinaio,
Fiamma Verde, proteggi il faro
e difendi la libertà.

Aquilotto del Monte Nero,
che sei nato sul Mare Nostro,
a chi lasci le penne e il rostro ?
Le penne e il rostro li lasci A NOI!
Autore - Vittorio Emanuele Bravetta- Angelo Tortone

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online