Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

AI CADUTI FASCISTI

Anno 1933
A chi donando la fiorente vita
fece di sé monito ai venturi,
la Patria, a gratitudine infinita,
accenda fiamme e doni canti puri.

Non una mite lampada s’accenda,
ma, tutta viva d’inesausto amore,
verso l’italo ciel, la fiamma ascenda
d’un rogo fatto del più puro ardor.
Autore - Ebe Romano- Giuseppe Pettinato
In “Canti di Guerra e della Rivoluzione”, a cura di Giuseppe Pettinato, Edizione “Canti d’Italia”, Milano, 1933, pag. 33 (testo e spartito)

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online