Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

ADDIO CATERINA

Anno 1935
Quando son partito o mia carina
mi hai dato un bacio e un buon caffè
Dicendo: Non scordar la Caterina
l'amor tuo, la tua bebè.
E piena di passion
perfino alla stazion
tu mi hai accompagnato già piena d'emozion.

Dammi ancor un bel caffè
profumato come te
o mia bella Caterina,
ma vorrei con me portar
per poterla rimirar
quella tazza piccolina
che splendor, che baglior
con amor, sul mio cor
la terrei la note e il dì
ma chissà che sarà,
ora chi la toccherà
ma speriam bene andrà.


Ed ora qui nella terre abissinia
ripenso sempre al tuo caffè
e sogno sempre quella tazzina
che vorrei aver sempre con me.
A chi la chiederà
rispondi là per là:
all'amor mio ho giurato che soltanto lui l'avrà.

Ed allora il tuo caffè
profumato come te
o mia bella Caterina
solo a me lo dei servir
quando a te potrò venir
qui dall'Africa Oriental
ed allor, solo allor
stretto a te sul tuo cuor
ci starò la notte e il dì,
or hi sa, che sarà
se qualcun la toccherà
ma speriam che bene andrà.
Autore - (Anonimo)

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online