Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO A MUSSOLINI

Anno 1921
Sotto l’epa di Cagoia
si schiacciava la vittoria
e l’austriaco orrendo boia
si volea resuscitar.
Si tendea la mano amica
alla turba bolscevica
e dinnanzi al disertore
s’inchinava il tricolore.

Mussolini salvatore
della nostra libertà
noi fascisti ti giuriamo
la più salda fedeltà!


Tu, l’allarme ci gettasti
bel leone di Romagna
ed i rossi sbaragliasti
cavalieri di Culagna.
Ora sventola di nuovo
il divino tricolore,
anche sopra il lercio covo
leninista lo piantiam!

Mussolini salvatore
della nostra libertà
noi fascisti ti giuriamo
la più salda fedeltà!


Il velivolo e la bomba
ti voleano scavalcar;
tu che sai qual fato incomba
sulla tua maschia virtù,
rispondesti a suora morte:
“Ripassate un’altra volta,
dell’Italia siam la scolta
che non vuol morire invan!”.

Mussolini salvatore
della nostra libertà
noi fascisti ti giuriamo
la più salda fedeltà!
Autore - Libero Franchi- Giuseppe Blanc- Renzo Callegari
Il brano è scritto sull'aria di sull’aria del “Commiato [Inno degli Studenti]” di Giuseppe Blanc.

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online