Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

A TRIPOLI

Anno 1912
I VERSIONE


Sai dove s'annida pi florido il suol?
Sai dove sorride pi magico il sol?
Sul mar che ci lega coll'Africa d'or
La stella d'Italia ci addita un tesor.

Tripoli,
bel suol d'amore,
ti giunga dolce
questa mia canzon.
Sventoli
il tricolore
sulle tue torri
al rombo del cannon!
Naviga
o corazzata;
benigno il vento
e dolce la stagion.
Tripoli,
terra incantata,
sar italiana
al rombo del cannon.


A te, marinaro - sia l'onda sentier
Sia guida Fortuna - per te bersaglier,
V e spera soldato - Vittoria col...
Hai teco l'Italia - che gridati: Va!

Tripoli,
bel suol d'amore,
ti giunga dolce
questa mia canzon.
Sventoli
il tricolore
sulle tue torri
al rombo del cannon!
Naviga
o corazzata;
benigno il vento
e dolce la stagion.
Tripoli,
terra incantata,
sar italiana
al rombo del cannon.


Un bel militare voleva da me
Un si, per qualcosa sapete cos,
Gli dissi ridendo Tu avrai quel che vuoi,
Ma prima, birbante, - va a Tripoli, e poi,

Tripoli,
bel suol d'amore,
ti giunga dolce
questa mia canzon.
Sventoli
il tricolore
sulle tue torri
al rombo del cannon!
Naviga
o corazzata;
benigno il vento
e dolce la stagion.
Tripoli,
terra incantata,
sar italiana
al rombo del cannon.
II VERSIONE


Sai dove s'annida pi florido il suol?
Sai dove sorride pi magico il sol?
Sul mar che ci lega coll'Africa d'or
La stella d'Italia ci addita un tesor.

Tripoli,
bel suol d'amore,
ti giunga dolce
questa mia canzon.
Sventoli
il tricolore
sulle tue torri
al rombo del cannon!
Naviga
o corazzata;
benigno il vento
e dolce la stagion.
Tripoli,
terra incantata,
sar italiana
al rombo del cannon.


A te, marinaro - sia l'onda sentier
Sia guida Fortuna - per te bersaglier,
V e spera soldato - Vittoria col...
Hai teco l'Italia - che gridati: Va!

Tripoli,
bel suol d'amore,
ti giunga dolce
questa mia canzon.
Sventoli
il tricolore
sulle tue torri
al rombo del cannon!
Naviga
o corazzata;
benigno il vento
e dolce la stagion.
Tripoli,
terra incantata,
sar italiana
al rombo del canno


Al vento africano - che Tripoli assal,
Gi squillan le trombe - la marcia real.
A Tripoli i turchi - non regnano pi
gi il nostro vessillo issato lass

Tripoli,
bel suol d'amore,
ti giunga dolce
questa mia canzon.
Sventoli
il tricolore
sulle tue torri
al rombo del cannon!
Naviga
o corazzata;
benigno il vento
e dolce la stagion.
Tripoli,
terra incantata,
sar italiana
al rombo del cannon.
Autore - Giovanni Corvetto- Colombino Arona

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online