Archivio dei canti tradizionali e patriottici

 

Canzoni

INNO ALL'ITALIA

Anno 1847
Sorgi, depressa Italia,
Dalla sua muta tomba
Al suon di questa tromba
Ch'oggi squillar l'udě.

L'armi fidate al popolo
Segnano un nuovo di.

Ti cingi ancor, o prospera
Regina delle genti ;
De' taciti lamenti
La lunga etŕ fině.

L'armi fidate al popolo
Segnano un nuovo dě.

Disse a' suoi figli un principe :
— Quest'armi a voi l'affido. -
E plaudente un grido
Di fondo ai cor parti.

L'armi fidate al popolo
Segnano un nuovo dě.

Sacra falange, il patrio
Suolo guardar v'č dato,
Questo giardin beato
Che il Cielo a noi largě.

L'armi fidate al popolo
Segnano un nuovo dě.

Ma se la terra italica
L'estraneo insulti ardito
Muova il vessillo avito
Che noi fratelli uně.

L'armi fidate al popolo
Segnano un nuovo dě.

Sappia pugnare e vincere
Il cittadin guerriero,
Franga l'orgoglio altero
Di chi sprezzarci ardě.

L'armi fidate al popolo
Segnano un nuovo dě.
Autore - (Anonimo)
Fu cantata a Firenze il 12 settembre 1847 e per alcuni anni di poi.

(da “Inni di Guerra e Canti Patriottici del popolo italiano” Ed. Risorgimento, Milano,1915)

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Utenti online