Canzoni

POLVERE BIANCA

Anno: 1998

Gruppo: MASSIMO MORSELLO

Autori: Massimo Morsello | Laurent Bachet

Fiacca la faccia che improvvisa la fame
svelta la mano che tira la tenda
il labbro gli trema intorno a denti di cane
la droga un abbraccio che gi lo circonda.

Nel sacco che stringe quella sua mano nera
tuo padre a Natale vende foglie d'argento
oltre il vetro blindato c' quel rosso di sera
che bel tempo domani a fermarsi un momento.

Si prendono i tuoi coriandoli le tue perle le tue caramelle
ma non le tue sere di maggio i tuoi colori di cera e tuoi poker di stelle.


Fredda la notte che accende i gioielli
una freccia di ferro ti attraversa la carne
la plastica il vetro il piombo i capelli
si mischiano al sangue come un filo di perle.

E guardargli la schiena rivedere Natale
con le strade di pioggia di negozi e sirene
e un po' forse la gamba un po' forse fa male
questo pezzo di luna queste fredde catene.

Ti prendono i tuoi grani d'oro i tuoi denti stretti le tue caramelle
ma non le tue notti di gloria i tuoi fuochi d'estate i tuoi poker di stelle.