Canzoni

RITORNO

Anno: 1979

Gruppo: LORIS LOMBRONI

Testo e musica: Loris Lombroni |

Torni a casa finalmente,
tempo di restare,
non sei pi un ragazzino,
pensa al tuo avvenire,
tutti chiedono di te,
anche il parroco, ci credi?
e il droghiere laltro ieri
mha chiesto come stai.
Se vedessi Federico,
che ragazzo pulito,
ha trovato un posto in banca
e a giorni sposer.
Di Stefania ti ricordi?
Poi ha avuto il suo bambino,
quello l non lha sposata,
Stefania, che ragazza sfortunata.
Laura l che sta aspettando
che tu dica una parola,
i suoi stanno costruendo
e lei che figlia sola.
Su, telefonale a casa,
ogni volta mi domanda.
Carlo ha avuto un incidente,
te lho scritto, mi pare,
ha lasciato la sua vita
contro un tronco di castagno.
Carlo era come te,
chiss poi cosa cercava,
barca, macchina, la grana
e il negozio di suo padre.
Dimmi cosa vuoi,
io non ti capisco,
la vita non un gioco,
devi arrenderti un poco,
anche un figlio e ora sai
non ci pensi ma invecchierai,
passeggiate in riva al mare
e sciare nel week-end.

Non cambiato Federico,
Dio, che squallido individuo,
sempre dietro a far la spia
e poi fra le gonne di sua madre.
Per Stefania mi dispiace,
per ha avuto il suo bambino;
quanto a Laura pu aspettare,
dei suoi soldi me ne frego
ed il placido destino
di sciare nel week-end.