Archivio storico della Musica Alternativa

 

Canzoni

E' GIA' DOMANI

Anno 1991 ZPM
Autori: Michele Michelazzo Paolo Scaravelli
Passano gli anni tra fiumi di parole
le ferite sulle mani che non cambiano il mio cuore
e passano gli anni, come i panni sul balcone
nei cortili dei quartieri tra geometrie di sole
le donne nelle case che ricamano corredi
non pił maglie per soldati ma ferro per gli offesi.
E passano gli anni nelle bianche e lunghe attese
di partenze e di ritorni e sigarette accese.
Passano gli anni sui banchi delle chiese
sui gradini degli stadi, sullo botte non pił rese,
su queste nostre strade nascoste nella nebbia
dove passavamo a mille a gridar la nostra rabbia.

Passano gli anni sulle mode e le canzoni,
sulle abitudini di ieri, sui pensieri e le passioni.
Passano gli anni e i giorni in un momento
e a sedici anni gią mi chiedi
chissą se faremo in tempo
chissą se faremo in tempo.

Questo tempo del duemila, il tempo che guarisce
ma il vento della sera ancora ci ferisce.
Passano gli anni su battaglie ed ideali
ma c’č del nuovo nelle mani e di nuovo e che
e che č gia domani.

e che č gia domani.
Testo Paolo Scaravelli, musiche Michele Michelazzo

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Statistiche