Archivio storico della Musica Alternativa

 

Canzoni

LA MASCHERA

Anno 1992 ZPM
Autori: Michele Michelazzo Paolo Scaravelli
Ho maturato, forse,sufficienti esperienze
per cogliere il lato comico
il grottesco quotidiano,
dell’enorme sforzo umano
Picchiare la testa contro il muro
quel tanto che basta per sentire dolore
che liberi dall’ossessione di dovere pensare
sarebbe auspicabile, e sarebbe meglio
avere silenzio che voci distorte dal troppo volume
o quel brusio di zanzare impiccione e ignoranti.

Fortuna vitra est un qum splended frangitur
Fortuna vitra est un qum splended frangitur

Abbiamo il destino di vivere
alla periferia dell’impero americano
anni di scarto sogni di seconda mano
in questo mondo di nani vomitanti parole
è dolore portare un gigante nel cuore
è troppo facile amare
per sentirsi migliore
è troppo facile confondersi in un mercato di pulci
e sorridere falsi a chiunque sorride
per chiamare poi pace questo nulla che uccide

Fortuna vitra est un qum splended frangitur
Fortuna vitra est un qum splended frangitur

Tu che da dietro la maschera conosci la risposta ad ogni perchè
ora dimmi:
questo suono dov’è?
Dimmi se è dentro,
o fuori di te

Fortuna vitra est un qum splended frangitur
Fortuna vitra est un qum splended frangitur
Testo Paolo Scaravelli, musiche Michele Michelazzo

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Statistiche