Canzoni

CHE VUOL DIRE UNA PATRIA

Anno: 1999

Gruppo: AGARTHA

Autori: Jungleith | Ziosam Domenico Savino

Che vuol dire una patria in un
mondo globale
dove anche il linguaggio
disperso,
dove il senso del vero e di ci
ch' virtuale
sono fusi in un solo universo?
.. dove reti cablate hanno unito il
pianeta
in un'unica tela di ragno
e una sola dottrina proclama il
Profeta
il cui Verbo Profitto e
Guadagno?

Che vuol dire una Patria in un
mondo globale
dove cadono vecchie frontiere
dove i volti di sempre
s'incrociano adesso
con quelli di genti straniere?
... dove nuove frontiere ne
prendono il posto
dietro patine di tolleranza
e un atavico odio,
magari nascosto
risponde di nuovo la danza?

La mia Patria il tuo volto
bambino
che porta racchiuso nei tratti il
mio viso
e il destino e lo sguardo e il
sorriso
di chi c'era prima...
.... che non scorda da dove
venuto
salendo la china...
... che non scorda da dove venuto
salendo la china...

Che vuol dire una Patria in citt
omologate,
senza pi identit o prospettiva
dove pallide vite di genti clonate
hanno identica e schiava deriva
di individui costretti a restare
vicini
senza quasi pi senso, n storia
n pi vecchi sapienti a narrare
ai bambini
fiabe antiche, imparate a
memoria...

La mia Patria il tuo volto
bambino
che porta racchiuso nei tratti il
mio viso
e il destino e lo sguardo e il
sorriso
di chi c'era prima....
... che non scorda da dove venuto
salendo la china....

... e ha imparato altre storie,
altri ritmi, altri suoni
altre lingue e canzoni e
memorie....
che diverso e che uguale
e ha incontrato altra gente
senza perder se stesso, per
niente....
e sa unire il passato al futuro,
per essere presente....

e sa unire il passato al futuro,
per esser presente.....