Archivio storico della Musica Alternativa

 

Canzoni

PIER

Anno 1998 JUNKER
Testo e musica: Junker
Quante storie ho capito questa sera,
son bastate due parole
che lo sguardo dei ragazzi lì seduti
si era acceso di rancore
ed un mostro che purtroppo non si vede
lascia tutti un pò perplessi
ed il pianto di mia madre questa sera
rimbomba dentro alle mie orecchie.

Ma ti ricordi o no, ti ricordi o no..
ma ti ricordi Pier quelle volte che
per capire restavi solo te
ma ti ricordi poi, non ci arrendiamo mai
e nei pensieri abbiamo solo eroi.

E in un ambiente che è spaccato in mille pezzi
quanto è dura risalire
l'unità di cui tanto si è parlato
è solo un sogno del passato,
scritte nere sopra i muri anche stasera,
è una lotta sempre vera
come un gatto ed una volpe sempre insieme,
a giocare col destino.

Ma ti ricordi o no, ti ricordi o no..
ma ti ricordi Pier quelle volte che
per capire restavi solo te
ma ti ricordi poi, non ci arrendiamo mai
e nei pensieri abbiamo solo eroi.

E i boccali che si alzavano la sera
seduti attorno ai tavolini
a parlare di problemi e di vedute,
affogate dentro al vino
"camerati" tutti quanti "camerati"
al momento di una birra
ma un fratello non si trova in un bicchiere
nè allo stadio in un curva.

Ma ti ricordi o no, ti ricordi o no..
ma ti ricordi Pier quelle volte che
per capire restavi solo te
ma ti ricordi poi, non ci arrendiamo mai
e nei pensieri abbiamo solo eroi.

Quante notti per cercare di capire
se combattere una guerra
in Sud Africa o in Dalmazia o che so io
ma quanta gioia dentro al cuore
e i ragazzi che mi stanno più vicini
e che non riescono a capire.

La fine di quest'ultimo mio viaggio
e forse un figlio nascerà.

Ma ti ricordi o no, ma ti ricordi o no..
ma ti ricordi poi quella rivolta in noi ed un sistema
che non ci schiaccerà mai
ma dentro gli occhi tuoi il tradimento mai dai stringi i
pugni e lotta come sai!

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Statistiche