Archivio storico della Musica Alternativa

 

Canzoni

GIORNO ZERO

Anno 1985 FABIO CONSTANTINESCU
Testo e musica: Fabio Costantinescu
Il sole un po’ intossicato se ne va
una giornata splendida di fine estate
il mare, il sale scorrono ancora tra le vene
negli occhi le giornate di vacanze appena andate
la luce calda e morbida del cielo terso
in contrasto col profilo scuro dei camini
in fila indiana a segnar la via per l’universo
sui tetti che si parlano vicini.
Noi due che camminiamo lungo il viale dei navigli
facendo saltellare il futuro nella mano
sotto le vecchie case che hanno visto glorie e sbagli
di questa truce e splendida Milano.

Mangiare in quella birreria, che insieme abbiam scoperto
e bere vino, brindare a questa sera favolosa
e le parole che scambiamo sembrano un concerto
eseguito da un’orchestra strepitosa.
E prendere la macchina e guidare lentamente
e bassa suona musica da accopanar la pelle
ed anche se luci e foschie non ci fan veder niente
scommetto che stasera in cielo brillano le stelle
e poi finir la sera a casa di qualcuno
con qualche amico buono ad aspettar domani
anche se il mondo è pieno di trappole mortali
per il nostro futuro saltellante fra le mani.

Ma dietro l’oscuro dei camini c’è la luce
che illumina Milano struccata e ancor svestita
ma ieri è già lontano e oggi è il giorno zero
del resto della nostra vita.
Vita.
Vita.

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Statistiche