Archivio storico della Musica Alternativa

 

Canzoni

NON LASCIARMI ANDARE

Anno 1994 TOPI NERI
Testo e musica: Topi Neri
Cala la notte sulla città
senti anche tu che freddo fa
cala la notte in quella via dove noi
ci trovavamo a sognare e poi ....
quel luogo dove nessuno ci poteva trovare
quel luogo dove nessuno ci poteva giudicare-
Ma poi tornare alla realtà
e capire che c'è qualcosa che non va
quante critiche quante discussioni
per portare avanti le mie opinioni
non è facile vivere con me
non facile capire che
quella fiamma che mi brucia dentro
è proprio come un fuoco che non si è spento.
Con quelle labbra quel sorriso poi
ritrovarsi soli noi
ti prego non cambiare
ti prego non lasciarmi andare
perché io non so senza te come finirò
stai sicura che finché forza avrò
io mai mi arrenderò
e quante volte sentirsi criticare
e quante volte sentirsi dire
che devi ancora maturare
che devi star zitto e non parlare
ma mai starò alla finestra ad aspettare che
i miei vent'anni passino senza di me
senza dire cosa provo senza far capire chi sono
ma so che tu mi puoi capire
parchè sei riuscita ad amare
l'uomo che è in me il mio ideale
persone come te son molto rare
ti prego appoggiami in ogni momento
saremo forti come il vento
saremo forti come il vento.

Sbatteremo via ogni problema che ci
porrà questo sistema
ti prego non cambiare
ti prego non lasciarmi andare
perché io non lo so senza te come finirò
forse bene forse male
ma pur sempre stretto al cuore il mio ideale
pur sempre stretto al cuore il mio ideale.
La canzone fu cantata dai “Topi Neri” in un concerto a Vicenza nel 1994, ma non fu pubblicata dal gruppo, che si sciolse dopo poco, rimanendo inedita.
Dario Bressan, che ne era l’autore, la riprese l’anno successivo pubblicandola nella sua prima produzione da solista "I miei eroi".

Associazione Culturale Lorien - Archivio storico delle musica alternativa e identitaria italiana e straniera.
email: aclorien@lorien.it.

Statistiche